et-loader

IL PARCO DELL'APPIA ANTICA

UNA RISERVA UNICA AL MONDO

Il Parco Regionale dell'Appia antica è un'area protetta di 3400 hm² istituita nel 1988 dalla Regione Lazio all'interno dei territori comunali di Roma, Ciampino e Marino. Il territorio del Parco è un "cuneo verde" tra il centro di Roma e i Colli Albani, che rappresenta il residuo più importante dell'Agro Romano dal punto di vista storico, archeologico e paesaggistico.

VIENI A TROVARCI!

Via Appia Antica 42,
Roma, Italia, 00179

CONTATTI

Telefono: 06.5126314
Mail: info@parcoappiaantica.it
Web: www.parcoappiaantica.it

Ordina on line o chiamaci: (+39) 065135316

Open panel

Return to previous page

Visita guidata Casale ex Mulino

Vieni in Caffarella e scopri la Visita guidata Casale ex Mulino

L’area oggi denominata Casale dell’ex Mulino faceva parte del “Pago Triopio” di Erode Attico, influente personaggio dell’età degli Antonimi (metà II sec. d.C.). Il Pago Triopio era un vasto possedimento agricolo trasformato in una sorta di santuario e dedicato alla memoria della sua defunta moglie Annia Regilla.

In età medievale qui era localizzata una delle cinque torri, poste a guardia dei valichi del fiume Almone. La torre era visita guidata al casale ex mulino attigua al Sepolcro di Annia Regilla; alla metà del ‘500 l’impianto artigianale, che nel corso dei secoli subì varie trasformazioni, era una valca, ossia un edificio preposto al lavaggio e al pestaggio dei panni. Successivamente la valca venne trasformata in mulino per i cereali: nel XIX secolo, alimentato da un piccolo acquedotto, era inglobato in un casale di proprietà della famiglia Torlonia e conosciuto come “Mola della Caffarella”, rimasta in funzione fino al 1930. Il suggestivo sepolcro di Annia Regilla, costruito in opera laterizia di due colori, giallo per le parti strutturali e rosso per i particolari decorativi, per la sua forma a tempietto fu indicato dagli studiosi ottocenteschi come “Tempio del Dio Redicolo”, il dio del ritorno che i Romani salutavano all’inizio e alla fine di ogni viaggio. Non è certo neppure che si tratti del cenotafio di Annia Regilla, moglie del filosofo e uomo politico greco Erode Attico, che dalla moglie aveva ricevuto in dote una vasta tenuta tra il II e il III miglio della via Appia, poi dedicata alla memoria di lei (morta nel 161 d.C. e sepolta in Grecia con grandi onori) e trasformata in una sorta di santuario, con templi e recinti sacri, denominato “Pago Triopio”. L’edificio si sviluppa su due piani ed è laterizio policromo in voga nella metà del II sec. d.C

Prenotazione: Le visite guidate al Casale dell’ex mulino e Cenotafio di Annia Regilla sono disponibili tutto l’anno. Al momento della prenotazione e pagamento sarà possibile far richiesta della data (preavviso minimo 10gg lavorativi) e concordare direttamente giorno e ora di visita.

Durata: 1h
Partecipanti: max 25
Appuntamento: Via della Caffarella, 23 (presso il sito), raggiungibile dall’ingresso di Via della Caffarella angolo Via Appia Antica o da Largo Tacchi Venturi.
Come raggiungerci: Bus 118 o 218, scendere alla fermata Appia Antica/Domine Quo Vadi)
Parcheggio: tutti i giorni tranne la domenica, Via Appia Antica, 50; domenica e festivi: Via Tito Omboni/L.go Galvaligi
Accessibilità: attività parzialmente accessibile a disabili

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

logo-appia
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Resta aggiornato su tutte le attività del Parco dell'Appia Antica

 

I tuoi dati sono al sicuro! Non divulgheremo mai le tue informazioni.